Sovrapposizioni e mosaico


Sovrapposizioni e mosaico

 

La vetrofusione è una tecnica di lavorazione del vetro eseguita interamente a mano. Quadrati o rettangoli di vetro multicolore di dimensioni molto piccole vengono meticolosamente tagliati. Vengono uniti tra loro con sovrapposizioni, piegature, stampaggio e colorazione mediante ossidi ceramici. Questa tecnica risalente già in epoca egizia è precedente alla soffiatura che tuttavia poi prese il sopravvento in epoche recenti.

 

La vetrofusione: un mosaico di tessere sagomate e fuse

Solo in epoca recente la vetro fusione è stata “riscoperta” risvegliando l’interesse di artisti e artigiani che l’hanno nuovamente impiegata per la realizzazione di opere ed oggetti in vetro. Oggi per vetrofusione intendiamo un mosaico di tessere di vetro opportunamente sagomate e fuse su un vetro di supporto compatibile.
Per realizzare un quadro come San Giorgio  i maestri vetrai di VéVé Glass devono tagliare circa duemila piccoli pezzi di vetro, usando abilmente l’accostamento dei colori e un’attenta temperatura di fusione.
I nostri Maestri vetrai ottengono un mosaico di vetri finemente sovrapposti. Una tecnica che esalta la bellezza del vetro di Murano, la sua materia, la sua trasparenza e l’infinita combinazione di colori.

 


 
San Giorgio dettaglio

San Giorgio (detail)


 

San Giorgio

San Giorgio


 


Contatti Vévé glass

Inserisci la tua e-mail e ti contatteremo al più presto.